Scopri quante volte dovremmo lavarci i capelli per non danneggiarli.

Scopri quante volte dovremmo lavarci i capelli per non danneggiarli.

Spesso ci si chiede ogni quanto è opportuno lavare i capelli. Esiste un numero di lavaggi minimo e massimo per avere una chioma sana e lucente?

La detersione è un momento importante per la salute dei capelli. Durante la settimana, infatti, sentiamo il bisogno di fare uno o più shampoo, sia per una igiene personale sia per esigenze di stile.

Per definire la frequenza di lavaggio ottimale, occorre individuare la tipologia dei nostri capelli. Infatti, proprio come avviene per la detersione della pelle, per la quale utilizziamo prodotti specifici sulla base della sua tipologia (pelle normale, pelle grassa, pelle secca ...),  la routine dello shampoo deve adattarsi alle caratteristiche dei nostri capelli al fine di ottenere i risultati migliori. Quindi, la scelta della tipologia di prodotto “shampoo” resta fondamentale per la salute e la bellezza dei capelli.

Capita spesso che le persone non valutano correttamente la tipologia del capello quando acquistano i prodotti e per tale motivo tendono ad ottenere risultati insoddisfacenti.

Ma veniamo alla nostra questione principale: lavare molto spesso i capelli può indebolirli e aumentarne la caduta? Assolutamente no, a patto che si utilizzi lo shampoo adatto alla tipologia della chioma da trattare.

L’utilizzo frequente di uno shampoo non specifico e di bassa qualità non porterà un beneficio ai nostri capelli; anzi potrà comportare il manifestarsi di anomalie su cute e stelo.

Quali sono allora le 3 regole da seguire per non sbagliare?

1 | lo shampoo deve essere assolutamente di qualità. I principi attivi e tutti i componenti devono rispettare la cute ed il capello. Uno shampoo aggressivo e di bassa qualità non solo porterà problemi alla fibra capillare ma influirà negativamente sulla salute del cuoio capelluto.

 

2 | lo shampoo deve essere specifico per ogni tipologia di stelo e di cute. Facciamo semplici esempi.

Se si possiede un capello grasso ci sarà bisogno di un seboregolatore.

Se si possiede un capello secco ci sarà bisogno di uno shampoo nutritivo.

Se, invece, sulla cute e stelo c’è presenza di forfora allora ci vuole un purificante

per un capello sottile un attivante e volumizzante. Insomma, ad ognuno il suo shampoo.

 

3 | non esiste un numero minimo e massimo di detersione dei capelli. Il numero di shampoo dipende da ciò che facciamo durante la settimana: tipo di lavoro, sport, ecc.

Quindi se lavoriamo a contatto con polvere, smog, avremo bisogno di lavare i capelli con una frequenza maggiore. Se pratichiamo sport più volte a settimana, dopo l’attività fisica è sempre consigliabile fare uno shampoo.

Il vero problema, allora, non è la frequenza dei lavaggi, ma la qualità e la specificità dello shampoo

Spesso detergenti aggressivi possono eliminare il naturale sebo che serve a proteggere i fusti dei capelli.

SCOPRI LO SHAMPOO PIu' ADATTO AI TUOI CAPELLI

Prodotti professionali per capelli.

 

 

All comments